Welcome Fall Acquista entro il 9 ottobre e avrai il 10% di sconto su tutti i prodotti, applicato direttamente nel carrello

Welcome Fall Acquista entro il 9 ottobre e avrai il 10% di sconto su tutti i prodotti, applicato direttamente nel carrello

Magazine

Magazine

Tavolo allungabile: i must have!

Un tavolo allungabile, soprattutto se rettangolare, è la scelta migliore se in casa si desidera avere molto spazio di appoggio; è infatti uno di quei complementi di arredo funzionale, oltre che di design. Quando dobbiamo organizzare un pranzo o una cena con amici o parenti abbiamo bisogno di un tavolo comodo, adatto ad accogliere tutti i vostri ospiti.

Cos’è un tavolo allungabile e quali sono le sue caratteristiche principali?

Il tavolo è il protagonista di qualsiasi zona giorno. Con il passare del tempo le sue caratteristiche si sono evolute e le dimensioni si sono ridotte per venire incontro alle piccole dimensioni degli appartamenti moderni. A differenza dei tavoli fissi, che dunque non si estendono, la grande caratteristica dell’allungabile è che permette di sfruttare un meccanismo di apertura e chiusura, immediato ed intuitivo, a seconda delle proprie esigenze.

Tavolo Eliot Keramik Drive.

Le caratteristiche principali del tavolo allungabile

Possiamo definire il tavolo allungabile come la soluzione migliore per unire l’estetica alla praticità. Le sue linee sono spesso estremamente pulite e, per chi lo desiderasse, anche squadrate, il che lo rendono molto versatile, in grado di integrarsi in qualsiasi ambiente.

La forma.

Le forme principali di un tavolo allungabile sono quella quadrata e quella rettangolare in quanto sono le più semplici; sul mercato sono presenti anche tavoli rotondi allungabili i quali sono però meno pratici e meno accoglienti.

I tavoli rettangolari ad esempio, grazie alle loro prolunghe in dotazione, riescono ad arrivare anche ad una lunghezza di 4 metri. Nel caso in cui non avessi abbastanza spazio per un tavolo allungabile, potrai scegliere in alternativa una consolle, anch’essa allungabile.

 

Consolle Convivium. Cattelan Italia

Consolle Convivium | Cattelan Italia

Quali sono i principali materiali utilizzati?

Le combinazioni con cui realizzare un tavolo allungabile sono davvero infinite.

Dovendo sceglierlo basandosi sulla resistenza, la vetroceramica è un materiale innovativo, molto più resistente della ceramica tradizionale. Lo strato inferiore è in vetro o in cristallo, quello superiore in ceramica, è dunque resistente al calore, idro e oleo repellente, antigraffio e soprattutto semplice da pulire.

Un tavolo in vetro, seppur bellissimo, è consigliato più per un salotto che per una cucina, la soluzione più soddisfacente sarà un tavolo con piano in vetro temperato, più resistente.

Il legno rimarrà sempre il materiale più adatto e più amato per un tavolo da cucina o da salotto, sia per le sue caratteristiche estetiche, sia per quelle funzionali.

 

Come funziona un tavolo allungabile?

Diversi sono i sistemi di apertura di un tavolo estendibile:

  • Prolunga centrale
  • A libro
  • A ribalta
  • Prolunghe laterali

Il sistema allungabile con prolunga centrale è caratteristico dei tavoli rettangolari e rotondi ed è abbinato esclusivamente a tavoli con gambe fisse. Le due parti del piano scorrono in direzioni opposte e permettono il sollevamento della prolunga centrale.

Il sistema ‘’a libro’’ è tipico dei tavoli quadrati e tondi ed è abbinato a strutture con gambe fisse. Il piano scorre lateralmente per essere aperto a libro raddoppiando le sue dimensioni.

Il sistema ‘’a ribalta’’ consiste nel far ribaltare, nel vero senso della parola, il piano superiore del tavolo, mentre quello inferiore scorre per far raddoppiare la sua lunghezza.

Il sistema con prolunghe laterali è tipico di tavoli rettangolari e delle consolle. Esse hanno larghezze variabili da 40 a 60 cm e variano da una a più prolunghe.

Tavolo Ray

Cosa valutare al momento dell’acquisto?

Siamo dunque arrivati alla conclusione che il tavolo allungabile è il giusto compromesso in fatto di design e funzionalità, è una comodissima soluzione salva spazio.

Ma, cosa occorre valutare al momento dell’acquisto?

In primis, la dimensione che il tavolo avrà una volta che sarà completamente aperto e di conseguenza la forma più adatta al tuo salotto. Dovrai poi scegliere il meccanismo di apertura più semplice e più adatto alle tue esigenze.
Anche il budget sarà fondamentale, questo varierà a seconda del brand che sceglierai.
Infine, ultima cosa, ma non per importanza, dovrai stare attento allo stile: il tuo tavolo dovrà sposarsi perfettamente con l’ambiente circostante.

Seguendo i nostri consigli riuscirai a scegliere con enorme facilità il complemento di arredo che più si addice alla tua casa, che essa sia classica o moderna: scegli solo lo stile e il materiale che più ti piace, prendi le misure e rinnova la tua sala da pranzo!